Al giorno d’oggi la figura dell’animale domestico come il gatto o il cane è sempre più importante e viene definito come un vero e proprio componente della famiglia. Non lo si lascia mai solo tanto da portarli spesso e volentieri ovunque, anche in vacanza. Ma il giorno del matrimonio è tutta un’altra situazione e lasciarli a casa in un giorno di festa così importante è un dispiacere. Allo stesso tempo responsabilizzare un membro della famiglia o un invitato è molto complicato e rischioso.

Ecco che da qualche tempo è comparsa anche in Italia la figura del wedding dog sitter (ci tengo a sottolineare che la prima è stata creata dalla bravissima Elisa Guidarelli). Ma di cosa si occupa in pratica il wedding dog sitter?

La figura del wedding dog sitter è un servizio di dog sitting per matrimoni, ideato per far diventare unica la giornata del vostro matrimonio. Dal dog sitting effettivo agli accessori realizzati su misura per il cane, dai laboratori sartoriali alla presenza di un pet photographer insomma, di sicuro il vostro amico peloso non si annoierà. Viene seguito anche uno specifico iter per conoscere il cane ed evitargli lo stress del via e vai di persone che faranno tappa a casa vostra.

Attenzione però a diffidare dalle imitazioni: questa figura in primis ha seguito un corso di educazione cinofila attraverso la psicologia del cane e il pronto soccorso canino, per cui è importante avvalersi dell’aiuto di veri professionisti.

Insomma, perché non farsi coccolare e godersi a pieno il proprio giorno del matrimonio?

Condividi il mio articolo su: